logo-print

Home Sapere tutto su Saint-Tropez Saint-Tropez e Brigitte Bardot Bruno Ricard, BB nella sua pelle

Bruno Ricard, BB nella sua pelle

07/08/2019 (archive)

UNA COLLEZIONE UNICA AL MONDO

Grande collezionista

Membro volontario della Fondation Brigitte Bardot, partecipa a mostre su BB in tutto il mondo tra gli altri a Boulogne-Billancourt, Buzios, Saint-Tropez eccetera. E' uno dei più grandi collezionisti al mondo di oggetti personali, costumi di scena, libri, riviste, documentari o poster che si riferiscono all'iconica Brigitte Bardot.


Amministratore, autore, collezionista e amico di Madame Bardot, Bruno Ricard è un personaggio straordinario, che vive della, per ed intorno alla sua passione al punto di essersi fatto tatuare sul corpo le immagini del suo idolo. Gli ci sono voluti quasi trent'anni per assemblare pazientemente 250.000 pezzi di questa collezione unica al mondo, fatta di tesori trovati nei rigattieri, nelle case d'asta in particolare a Drouot o su internet. Per fare questo puo' contare su una rete di appassionati corrispondenti, una trentina al mondo, che vigilano ed informano su pezzi rari pronti a cambiare di proprietario.

 

 

Delle meraviglie gelosamente conservate

« Mi sono avvicinato a BB nell'ambito delle nostre azioni a favore della causa animale prima di interessarmi alla donna e a cio' che rappresenta" specifica colui che crede nei segni del destino in quanto suo figlio Steven è nato lo stesso giorno ed alla stessa ora di BB, il 28 settembre alle 13:20 "Sai che Brigitte ha il suo carattere, ma è incredibilmente gentile. Non dimentico mai di salutarla quando sono a Saint-Tropez. D'altronde ho smesso di scriverle perchè ho notato che riceve tonnellate di posta", specifica colui che tra l'altro è responsabile del museo Paul Belmondo di Boulogne Billancourt.


Una funzione che gli permette di incontrare personalmente il top dello spettacolo, una buona parte del quale si è riunita per la causa in difesa degli animali. Tra tutte queste meraviglie gelosamente conservate, Bruno Ricard ricorda l'intensa felicità vissuta durante una delle sue primissime acquisizioni in un mercatino delle pulci, un vinile 45 T del 1969 per 300 franchi, una bella cifra per la epoca. Seguirà negli anni la famosa borsa modello "68" offerta da Paco Rabanne, senza dimenticare l'aquila sull' Harley della clip Gainsbourg, pubblicata in 3 copie in tutto il mondo. Oltre all'annuncio dell' uscita del primo fumetto al mondo su BB edizione Dupuis, a cui ha partecipato. Sono in preparazione altri progetti riguardanti la sua musa ispiratrice, ma non vi dirà di più...

 

Facebook

Instagram

Map

Galleria foto

Video Library

By continuing your navigation, you accept the use of third-party services that may install cookies Personnaliser