logo-print

Home Sapere tutto su Saint-Tropez Saint-Tropez ed i suoi pittori Ritorno sulla mostra Braque et Laurens del 2017 - Musée de l'Annonciade

Ritorno sulla mostra Braque et Laurens del 2017 - Musée de l'Annonciade

18/07/2017 (archive)

Nel corso della loro vita, i due maestri del cubismo, hanno mantenuto una profonda amicizia. Come mostra l'esposizione estiva presso il Musée de l’Annonciade.

Georges Braque & Henri Laurens
40 anni di amicizia creativa

Le sessantasette opere selezionate da Jean-Paul Monery rappresentano un formidabile tesoro di amicizia : quella tra il pittore Georges Braque e lo scultore Henri Laurens, che uni' i due artisti dal 1911 al 1954 (data della morte di quest'ultimo). I dipinti ed i bronzi rivelano una vera simbiosi emotiva ed artistica tra i due amici « che non hanno mai perso i contatti per tutta la loro vita ».


Cubismo, Dolcezza e Dolore 
Laurens deve molto a Braque. Fu lui ad introdurlo al cubismo, il movimento fondato da Picasso qualche anno prima. Fu ancora lui a presentarlo ai maestri che ammirava : Picasso ovviamente, ma anche Matisse, Derain, Léger, Modigliani… A questa epoca, Laurens firmava opere, che corrispondono a quelle prodotte da Braque anni prima. Allo stesso modo, le prime opere di Laurens declinano la stessa modalità geometrica. In un sorprendente gioco di specchi, le nature morte dei due artisti rivisitano il cubismo sintetico. Le forme vengono rimesse a fuoco, gli oggetti vengono inseriti l'uno nell'altro. Negli anni '20 abbandonarono per un po' questa geometria per preferire la morbidezza delle figure femminili. Braque immagina le sue Canephores, Laurens svela il suo nudo sdraiato nel drappeggio. In un bel ritorno all'ordine. Il decennio successivo è stato caratterizzato da una grande fluidità. Le sculture di Laurens obbediscono ad un ritmo organico. La linea di Braque opera «linee sinuose ed in movimento ». 


Questa dolcezza irrompe presto nel muro dell'occupazione. La guerra sconvolge i codici del pittore e dello scultore. Braque dipinge piccole nature morte con colori sbiaditi – Le Pain, Le Poêle o Les Poissons noirs. Malinconia e solitudine trovano spazio nell' L’homme à la guitare e L’homme au chevalet. Laurens esprime tutto il suo dolore nelle opere L’Adieu, La Nuit e La Dormeuse.


Un dialogo interrotto dalla morte 
Una grande sensibilità caratterizza gli ultimi lavori dei nostri due grandi maestri. L’oiseau di Braque, che fa la sue apparizione e « di cui il pittore darà una versione geniale sul soffitto etrusco del Museo del Louvre » viene falciato in volo il 5 maggio 1954, giorno maledetto della morte del suo amico più caro, con il quale aveva instaurato 40 anni di amicizia creativa.

 

 

Facebook

Instagram

Map

Galleria foto

Video Library

By continuing your navigation, you accept the use of third-party services that may install cookies Personnaliser