Accueil Esplorare I villaggi del Golfo da visitare Ramatuelle

Ramatuelle

Dal borgo antico alle calette segrete

Scopri Ramatuelle, un gioiello preservato annidato sulla collina, nel cuore di paesaggi sublimi. Il villaggio domina una terra di vigneti che si estende dolcemente fino alla leggendaria spiaggia di Pampelonne. Verso sud, le pinete delimitano promontori selvaggi di abbagliante bellezza, completando il quadro perfetto di questo angolo di Provenza sulla Costa Azzurra.


Ramatuelle è, prima di tutto, un villaggio amore che domina dalla sua dolce collina un territorio caratterizzato da una natura generosa e preservata. L’originaria pianta a spirale del centro storico sembra averlo protetto da ogni tumulto esterno. Le affascinanti strade tortuose, le scale e i ciottoli sono decorati con gelsomino, bouganville e caprifoglio. Il mercato provenzale anima la Place de l’Ormeau il giovedì e la domenica, offrendo un’atmosfera autentica. Novità di quest’anno, il villaggio ospita una mostra di realtà artistica aumentata, R.A.A.matuelle, che presenta una ventina di animazioni musicali digitali, riprendendo lo sguardo insolito dell’artista canadese James Kerr (ScorpionDagger) sul patrimonio di Ramatuelle. In pianura domina la viticoltura e la città conta una decina di produttori di Rosé de Provence che prosperano sotto il sole del sud.

E in riva al mare, troviamo la spiaggia di Pampelonne con i suoi 4,5 chilometri di sabbia fine, tutta intera. Festosa d’estate con i suoi stabilimenti balneari, magnifica e selvaggia d’inverno, offre tutto l’anno uno straordinario paesaggio. Più piccola e adatta alle famiglie, la spiaggia dell’Escalet è incastonata tra il mare e la collina. È il punto di partenza di una parte emblematica del sentiero costiero, Cap Taillat, un istmo preservato dal Conservatoire du Littoral. Da visitare fuori stagione per godere appieno del suo carattere naturale. La città ospita anche l’orgoglioso faro di Camarat ed è divisa in centinaia di piccole insenature alle quali è possibile accedere solo a piedi.

Ramatuelle è anche una terra di cultura. Da 40 anni ospita il Festival del Teatro che ogni anno invita gli artisti più talentuosi, un festival jazz di fama internazionale e, da diversi anni, un festival che riconnette i giovani talenti del Paese con il loro territorio. L’Ufficio del Turismo e della Cultura organizza anche eventi conviviali e culturali durante tutto l’anno.

PANORAMA

• Moulin de Paillas restaurato nel 2002 su progetti del XVI secolo. Vista panoramica (325 m di altitudine) sulla baia di Cavalaire/La Croix Valmer da un lato, Pampelonne e il villaggio dall’altro.
• Sentiero del Col de Collebasse: sentiero nel bosco tra querce e pini marittimi.
• Spianata del Municipio: domina il villaggio e tutta la pianura di Ramatuelle fino al faro di Camarat.
• Tavola d’orientamento nel villaggio: vista sulla pianura, sul massiccio dell’Estérel e sulle Prealpi meridionali, innevate in inverno.
• Percorso verso il faro.

UN PO’ DI STORIA

Ramatuelle è una terra abitata dall’uomo fin dalla Preistoria: selci tagliate, asce levigate e frammenti di ceramica rinvenuti dagli archeologi lo testimoniano. L’origine del nome Ramatuelle è oscura, alcuni vedrebbero un’origine araba. Il villaggio è menzionato per la prima volta nell’XI secolo in una carta dell’Abbazia di Saint-Victor a Marsiglia. Ha conservato la sua struttura e la sua cinta medievale. Nel Medioevo, la chiesa parrocchiale, allora chiamata Notre-Dame du Pin, si trovava all’incirca sul sito del municipio. La chiesa attuale fu edificata alla fine del XVI secolo addossata al muro di cinta. Una torre di avvistamento del XIV secolo venne utilizzata come campanile. Il 15 agosto 1944, la spiaggia di Pampelonne fu teatro dello sbarco degli Alleati in Provenza.

GLI ESSENZIALI

• Nel villaggio, la chiesa (porta a serpentina…), la casa signorile (centro paese) con il suo martello in bronzo e il camino in legno, le porte antiche ad arco semicircolare , i resti delle fortificazioni, la porta cosiddetta “Sarrasins” (scorrimento della saracinesca e segni dei cardini), passeggiate nei vicoli (infissi di porte e finestre, alcuni dei quali risalenti al XV secolo), rue du bell torre: antiche prigioni risalenti a Napoleone III (edificio bianco senza tetto e dalle forme arrotondate).
• In pianura: i 750 ettari di vigneti e le relative tenute.
• Sulla costa: spiagge di Pampelonne, Escalet; il sentiero costiero; Capo Taillat e Capo Camarat

 

INFORMAZIONI

Ufficio di Turismo di Ramatuelle
Catégorie 1 – Marque « Qualité Tourisme »
Place de l’Ormeau
83350 Ramatuelle
+33 (0)4 94 56 04 93 – office@ramatuelle-tourisme.com
Site OT : www.ramatuelle-tourisme.com
Site de destination : www.visitgolfe.com

 

Copyright : Emmanuel Bertrand / OTC de Ramatuelle

9 risultati

Ramatuelle : Penisola di Saint-Tropez

"Anse de Bonne Terrasse" - Sentier du littoral de Ramatuelle

"Baie de Pampelonne" - Sentier du littoral de Ramatuelle

"Bonne Terrasse - Cap Camarat" - Sentier du littoral de Ramatuelle

"Cap Camarat - Plage de l'Escalet" - Sentier du littoral de Ramatuelle

"Plage de l'Escalet - Isthme du cap Taillat" -  Sentier du littoral - Ramatuelle

Cap Taillat

Le Phare du cap Camarat

Plage de Pampelonne

Ramatuelle : Fuori dal Golfo di Saint-Tropez

Agnès Tennis/Fitness Club

Facebook

Instagram

Linkedin